Tante le novità per la storica azienda toscana nel 2019

 

Il suo colore è il verde del quadrifoglio che accompagna il marchio ma dai prossimi giorni e per una stagione intera Beyfin si tingerà del viola dell’ACF Fiorentina.

L’azienda sta crescendo in questi mesi con acquisizioni di società del settore ma vuole anche rafforzare il brand comunicando i suoi valori a livello nazionale. E’ con questo obiettivo che il Gruppo Beyfin ha scelto di sponsorizzare la squadra di Serie A ACF Fiorentina nella prossima stagione calcistica, al via tra pochi giorni.

La storia di Beyfin ha le sue radici a Firenze, anche per questo ha scelto di diventare Local Partner della sua squadra del cuore. La società viola è passata recentemente di proprietà all’imprenditore italo-americano Rocco Commisso che ha l’obiettivo di riportare la Fiorentina ai livelli che Firenze merita.

Beyfin scende in campo allo Stadio Artemio Franchi: l’accordo siglato con ACF Fiorentina permetterà al marchio BEYFIN di avere visibilità sui led a bordo campo nelle partite casalinghe del campionato di Serie A e Coppa Italia.

“Quella per il calcio è una grande passione che tocca la maggior parte degli italiani, ha sottolineato Beatrice Niccolai, Amministratore Delegato di Beyfin Spa. Per questo abbiamo scelto di affiancare il nostro brand alla squadra della città di Firenze che ha visto nascere la nostra azienda. Grazie all’interesse che ruota intorno al mondo calcistico, vogliamo parlare ad un pubblico sempre più vasto della nostra storia, dei nostri valori e della nostra voglia di crescita a livello nazionale nel settore dell’energia e non solo.”

65 anni di storia, 150 stazioni di servizio, 10 stabilimenti di stoccaggio e movimentazione, 350 dipendenti e almeno altrettanti nell’indotto, una rete che si estende nel centro e nord Italia e un fatturato annuo di mezzo miliardo di euro. Sono i numeri di Beyfin. A guidare la politica di mercato del gruppo è lo sviluppo di energie rispettose dell’ambiente e di strategie volte alla riduzione degli inquinanti nell’aria. A testimoniare queste convinzioni i progetti d’investimento che riguardano l’installazione di colonnine per la ricarica di auto elettriche e il potenziamento di stazioni che includano il GNL, il gas naturale liquefatto, per i mezzi pesanti.