Il settore dell’energia è in costante movimento in Toscana. Merito della Beyfin che nel 2019 mette a segno importanti colpi per rafforzare la propria posizione di mercato. 

E’ ufficiale l’acquisizione da parte di Beyfin della Biagioni Gas, storica azienda di Pistoia. Con questa operazione l’azienda fiorentina dedita al commercio di Gpl, che rappresenta una delle prime realtà italiane nel settore, acquisisce una rete di 4000 clienti in tutta la Toscana e cresce anche nelle province di Bologna e Modena.

La Biagioni Gas nata nel cuore di Pistoia è un’azienda sul mercato dei prodotti petroliferi da oltre 50 anni. In particolare si è specializzata nella realizzazione di impianti centralizzati in aree non raggiunte dal metano. Da sottolineare che con questa operazione Beyfin acquisisce anche il personale dell’azienda pistoiese che entra in forza nell’organico dei nuovi proprietari.

Con il 2019 l’amministratore delegato Beatrice Niccolai, ha avviato un potenziamento dell’azienda in numerose regioni dove Beyfin è presente tra cui la Toscana, la Lombardia e la Sardegna. “L’acquisizione della Biagioni Gas testimonia la nostra voglia di crescere in tutti i settori di business sui quali puntiamo”, spiega l’amministratore delegato Beatrice Niccolai. “Con questa operazione, che non sarà un caso isolato, rafforziamo la rete clienti del settore combustione”.

65 anni di storia, 150 stazioni di servizio, 10 stabilimenti di stoccaggio e movimentazione, 350 dipendenti e almeno altrettanti nell’indotto, una rete che si estende nel centro e nord Italia e un fatturato annuo di mezzo miliardo di euro. Sono i numeri di Beyfin. 

A guidare la politica di mercato del gruppo è lo sviluppo di energie rispettose dell’ambiente e di strategie volte alla riduzione degli inquinanti nell’aria. A testimoniare queste convinzioni i progetti d’investimento che riguardano l’installazione di colonnine per la ricarica di auto elettriche e il potenziamento di stazioni che includano il GNL, il gas naturale liquefatto, per i mezzi pesanti.