Domande frequenti sul GPL

Il Gpl è l’energia più versatile al mondo, può essere utilizzata per climatizzare gli ambienti, cuocere cibi, per il funzionamento di apparecchiature industriali e per l’autotrazione. Alto potere calorifico, basso impatto ambientale, facilità di trasporto e di stoccaggio, rendono possibile utilizzare ovunque l’energia del Gpl (anche dove il metano non arriva).
Sono vere entrambe le affermazioni. Circa il 70% viene estratto e iI 30% è derivato dalla raffinazione del petrolio.
La bombola per uso domestico è in vendita presso tutti i rivenditori Beyfin autorizzati, presso le stazioni di servizio che offrono il servizio bombole, presso le filiali Beyfin con servizio di vendita al pubblico e per alcune aree metropolitane anche con servizio di consegna a domicilio. Compili il modulo oppure chiami la filiale di riferimento.
La differenza si identifica nelle 4 caratteristiche principali della Bbox (leggerezza, trasparenza, resistenza, sicurezza), comunque tutte le bombole Beyfin sono certificate e controllate da personale qualificato e dagli organi ministeriali competenti.
Bombole in acciaio:

Kg. 10 altezza 58,7 diametro 27

Kg. 15 altezza 65,4 diametro 31,5

Kg. 20 altezza 80,7 diametro 31,5

Kg. 25 altezza 80,8 diametro 35,8

Clicca qui per vedere le misure delle Bbox

È il rivenditore che determina il prezzo finale della bombola. Il costo non è un valore fisso, dipende da molte variabili, costo della materia prima, distanza dal punto di carico, stoccaggio del rivenditore. L’unico valore fisso è quello delle cauzioni di € 6 per la bombola tradizionale e di € 30 per la Bbox.
NO. Il prezzo per caloria del Gpl è inferiore alla maggior parte dei combustibili fossili. Gli studi sui costi sono riferiti  a listini depositati alle Camere di Commercio che si discostano notevolmente dal prezzo reale di mercato.
I motivi sono due: regime di accise diverso e sistema logistico/distributivo semplificato nel caso dell’autotrazione per gli alti volumi, gli alti stoccaggi e la localizzazione dei distributori.
SI. Nelle zone non metanizzate le amministrazioni comunali pubblicano un’apposita delibera alla presentazione della quale si ha diritto ad ottenere le agevolazioni fiscali previste per legge.
SI. Per averne diritto l’impianto deve rispondere ai requisiti tecnici richiesti o l’attività deve essere classificata “fuori campo di applicazione delle accise”.

Domande frequenti sulle stazioni di servizio

È necessario ritirare lo scontrino di resto dall’accettatore self service che viene emesso dopo 6 minuti circa. Lo scontrino, integro e leggibile, deve essere presentato sul Punto Vendita dove è stato effettuato il rifornimento. Non ci sono termini di scadenza ma si consiglia di richiedere il rimborso prima possibile.
L’opzione consigliata è usare il Bancomat o, dove abilitata, la Carta di Credito. Se necessariamente deve fare il PIENO con l’uso dei contanti può introdurre nell’accettatore una cifra superiore al dovuto e ritirare lo scontrino per il rimborso.
No: per motivi di sicurezza le bombole GPL per uso domestico NON possono essere riempite sugli impianti stradali (DL n. 128 del 22/02/2006 Art. 18)
La fattura per l’acquisto di carburanti può essere richiesta soltanto da chi effettua autotrasporto per conto terzi, enti statali, enti pubblici, istituti universitari, enti ospedalieri di assistenza e beneficenza.

Tutti gli altri soggetti devono utilizzare la scheda carburanti

Non trovi la risposta alla tua domanda? Scrivici